0

Come fossi Vasco Rossi

Noi siamo ancora qua...Eee già! No, non è ...
0

Gli Europei del 1968

  Roma, 10 Giugno del 1968, Stadio Olimpico ...
0

Il caos oltre la siepe

Ma che bella la Serie A: Ronaldo alla Juventus, ...
0

#2 Ha ragione Vladimir Dimitrijevic: La vita è un ...

"Il calcio è il re dei giochi. Per quale motivo? ...
0

Pessimismo cosmico

Se il simbolo del Napoli è un ciuccio, ci sarà un ...

Mbappé come Pelé?

 

"Può essere il nuovo Pelé. Ho provato a portarlo all'Arsenal - ha svelato l'allenatore dei Gunners - ma 180 milioni era un prezzo troppo altro per noi". Queste parole di circa un anno fa su Mbappè non sono state pronunciate da una persona qualunque ma da Arsene Wenger. L’ormai ex allenatore dell’Arsenal ha avuto il privilegio di allenare diversi campioni e lanciare tanti giovani tra i quali un giovanissimo Thierry Henry acquistato dalla Juventus e divenuto una leggenda dell’Arsenal.

Wenger, che in Mbappè aveva rivisto le gesta di uno dei giocatori più forti di sempre, Pelè O’Rey, non ha azzardato il paragone perché quel ragazzino che contro la Croazia nella finale del mondiale potrebbe vincere l’ambito trofeo a soli 19 anni sta davvero emulando le gesta del brasiliano e ci sono importanti analogie a riguardo.

La prima analogia è che Mbappè è stato l’unico oltre Pelè a siglare una doppietta al mondiale da under 20 e che doppietta visto che l’ha realizzata contro l’Argentina di Leo Messi. L’altra analogia che fa venire la pelle d’oca agli amanti del calcio e ai più romantici legati al passato è che il giovane francese soprannominato scherzosamente dai suoi compagni di squadra del Paris Saint Germain “Donatello”, per la sua somiglianza alla tartaruga ninja, è che oltre al record della doppietta come Pelè ha capovolto una situazione negativa per la sua nazionale. Nel caso di O’Rey il Brasile durante la finale mondiale contro la Svezia era in svantaggio e grazie alle prodezze del giovanissimo Pelè riuscì a ribaltare la sfida e a vincere la prima coppa del mondo (per Pelè oltre quel successo ce ne saranno altri 2, nell’edizione dei mondiali del 1962 e dei mondiali del 1970).

Se la Francia vincerà la finale i paragoni tra Mbappè e Pelè aumenteranno a dismisura e Mbappè, che ha ampi margini di miglioramento a livello tecnico e fisico, potrebbe già entrare prepotentemente nella storia. E perché no vincere anche il pallone d’oro a fine stagione visto che per votare da quest’anno si è ritornati al sistema utilizzato nel passato e voteranno i giornalisti di France Football.

Internazionale

Altri sport

Interviste

Amarcord

Chi siamo

Il Catenaccio - Web Magazine Sportivo | Approfondimenti, statistiche, interviste, amarcord su tutto il calcio, italiano ed estero, e tutto lo sport! Ripartiamo in contropiede, dopo esserci chiusi e aver difeso, pronti ad andare in rete insieme a voi! Seguiteci per restare sempre aggiornati sul mondo dello sport!